Accordi I ragazzi stanno bene Negrita

Accordi I ragazzi stanno bene Negrita

Accordi I ragazzi stanno bene Negrita, Sanremo 2019 per chitarra

I ragazzi stanno bene è la canzone con la quale Negrita, parteciperà alla 69a edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo.
I Negrita (Paolo Bruni detto Pau, Cesare Petricich alias Mac ed Enrico Salvi detto Drigo) sono un gruppo musicale rock italiano, formatosi all’inizio degli anni novanta a Capolona, in provincia di Arezzo. Prendono il loro nome dal brano dei The Rolling Stones Hey! Negrita. La band ha partecipato al Festival di Sanremo nel 2003 con il brano Tonight, e ora torna con I ragazzi stanno bene.

Come suonare la canzone I ragazzi stanno bene – Tutorial accordi chitarra

Se volete, potete imparare di più sulla posizione degli accordi I ragazzi stanno bene Negrita dando un’occhiata alla nostra sezione prontuario accordi

AUTOSCROLL  1 2 3 4 5

Ecco il link al video di “I ragazzi stanno bene
Inviaci il link alla tua cover nei commenti a fondo pagina, facci vedere quanto sei brava/o.
Inoltre per capire se abbiamo fatto un buon lavoro, dai un voto allo spartito nei commenti, se ci sono degli accordi, note sbagliate, siamo pronti a correggerli.

La Fa#m Do#m 2v La Tengo il passo sul mio tempo Fa#m concentrato come un pugile Do#m Sarà il peso del mio karma Mi o la mia fortitudine La Con in mano una chitarra Fa#m e un mazzo di fiori distorti Do#m Per far pace con il mondo Mi dei confini e passaporti Re Dei fantasmi sulle barche e di barche senza un porto La Come vuole un comandante Do#m a cui conviene il gioco sporco Re Dove camminiamo tutti con la testa ormai piegata Mi E le dita su uno schermo che ci riempie la giornata La Ma non mi va Mi Sim Di raccogliere i miei anni dalla cenere Re La Voglio un sogno da sognare e voglio ridere Non mi va Mi Non ho tempo per brillare Sim voglio esplodere Re La Ché la vita è una poesia di storie uniche La Fa#m E poi trovarsi qui sempre più confusi e soli Do#m Tanto ormai non c’è più tempo Mi che per essere crudeli La E intanto vai, vai che andiamo Fa#m dentro queste notti di stelle Do#m Con il cuore stretto in mano Mi e con i tagli sulla pelle Re Ma i ragazzi sono in strada i ragazzi stanno bene La Non ascoltano i consigli Do#m e hanno il fuoco nelle vene Re Scaleranno le montagne e ammireranno la pianura Mi Che cos’è la libertà? Io credo: è non aver più paura La Ma non mi va Mi Sim Di raccogliere i miei anni dalla cenere Re La Voglio un sogno da sognare e voglio ridere Non mi va Mi Sim Non ho tempo per brillare voglio esplodere Re La Ché la vita è una poesia di storie uniche La Non mi va Mi Sim Di piangere stasera di sciuparvi l’atmosfera Re La E di somigliare a quelli come me Non mi va… Mi Di lasciarmi abbandonare Sim di dovermi abituare Re Sim Re La Mi Di dovermi accontentare Sim Re Sopra di noi la gravità LA Mi Di un cielo che non ha pietà Re La Pezzi di vita che non vuoi perdere La Re Giorni di festa e altri da lacrime Re Mi Ma ho visto l’alba e mette i brividi i brividi Mi Sim Re La Mi La Voglio un sogno da sognare e voglio ridere Non mi va Mi Sim Re La Non ho tempo per brillare voglio esplodere Non mi va Mi Sim Di piangere stasera di sciuparvi l’atmosfera Re La E di somigliare a quelli come me Non mi va… Mi Di lasciarmi abbandonare Sim Re di dovermi abituare non mi va La Fa#m Do#m Mi